Translate Toolkit & Pootle

Tools to help you make your software local

User Tools


Utilizzo generale

Tutti gli strumenti seguono una convenzione generale di utilizzo, utile da capire.

Input & output

Gli ultimi due argomenti del comando sono le cartelle di input e di output:

moz2po <input> <output>

Potete anche utilizzare le opzioni -i e -o che vi permettono di cambiare l'ordine dei comandi.

moz2po -o <output> -i <input>

Segnalazione di errori

Tutti gli strumenti accettano l'opzione --errorlevel. Se trovate un errore, aggiungete questa opzione e inviate il risultato del comando agli sviluppatori.

moz2po <altre-opzioni> --errorlevel=traceback

Template

Se state lavorando con un file di cui volete preservare i commenti e il layout, potete utilizzare il file sorgente come template (modello).

po2dtd -t <file-sorgente> <input> <output>

Il comando precedente utilizzerà i file in <file-sorgente> come template per la fusione dei file di <input> e la creazione di nuovi file DTD in <output>.

Non utilizzando i template avreste ottenuto file DTD validi ma non avrebbero preservato il layout e i commenti del file DTD sorgente.

Lo stesso concetto di template è utilizzato anche quando unite i file.

pomerge -t <originale> <modifiche> <nuovo>

Questo comando unirà i file <originale> con le <modifiche> e creerà nuovi file PO, preservando la formattazione, in <nuovo>. Potete utilizzare la stessa cartella per <originale> e <nuovo> se volete che l'operazione sovrascriva i file contenuti in <originale>.

source2target

I convertitori seguono tutti questa convenzione:

  • source = il formato da convertire, ad es. in oo2po si converte da OpenOffice.org SDF/GSI
  • target = il formato verso il quale vogliamo convertire, ad es. in oo2po si converte verso Gettext PO

Ottenere aiuto

L'opzione --help mostra sempre una lista di opzioni disponibili per lo specifico strumento.

moz2po --help