Translate Toolkit & Pootle

Tools to help you make your software local

User Tools


pofilter

Pofilter vi permette di eseguire una serie di controlli sui vostri file PO, XLIFF o TMX. I controlli sono finalizzati a individuare problemi con le maiuscole, gli acceleratori, le variabili, ecc. I messaggi che non passano uno qualsiasi dei controlli scelti sono marcati e inseriti in un file, cosicché possiate correggerli.

Utilizzate pofilter -l per ottenere una lista dei controlli disponibili.

Una volta corretti gli errori nei file PO potete integrare le correzioni nei file esistenti utilizzando pomerge.

Utilizzo

pofilter [opzioni] <in> <out>

Dove:

<in> il file o la cartella contenenti i file PO o XLIFF da processare
<out> il file o la cartella con i messaggi che non hanno passato i test, in formato PO o XLIFF

Opzioni:

--version mostra il numero di versione del programma e termina
-h, --help mostra questo messaggio di aiuto e termina
--manpage produce una pagina di manuale basata su questo aiuto
--progress=PROGRESS mostra il progresso in: dots (punti), none (niente), bar (barre), names (nomi), verbose (dettagliato)
--errorlevel=ERRORLEVEL mostra il livello di errore come: none (nessuno), message (messaggio), exception (eccezione), traceback (report agli sviluppatori)
-iINPUT, --input=INPUT legge da INPUT nei formati po, pot, xlf, tmx
-xEXCLUDE, --exclude=EXCLUDE esclude i nomi che coincidono con EXCLUDE dai percorsi di input
-oOUTPUT, --output=OUTPUT scrive in OUTPUT nei formati po, pot, xlf, tmx
--psyco=MODE utilizza la predizione per velocizzare l'operazione, modalità: none (nessuna), full (completa), profile (profilo)
-l, --listfilters mostra una lista dei filtri disponibili
--review include gli elementi marcati per la revisione (predefinito)
--noreview esclude gli elementi marcati per la revisione
--fuzzy include gli elementi marcati come fuzzy (predefinito)
--nofuzzy esclude gli elementi marcati come fuzzy
--header include un intestazione PO nel file generato (dalla versione 1.6 è sempre attivo)
--nonotes non aggiunge le note in merito al tipo di errore (dalla versione 1.3)
--autocorrect genera correzioni automatiche dove possibile anziché descrivere il problema
--language=LANG imposta il codice della lingua di destinazione (es. af-ZA) [richiesto per il controllo ortografico]. Questo vi aiuterà a rendere pofilter consapevole delle convenzioni linguistiche
--openoffice utilizza i controlli standard per le traduzioni di OpenOffice.org
--mozilla utilizza i controlli standard per le traduzioni di Mozilla
--drupal utilizza i controlli standard per le traduzioni di Drupal
--gnome utilizza i controlli standard per le traduzioni di Gnome
--kde utilizza i controlli standard per le traduzioni di KDE
--wx utilizza i controlli standard per le traduzioni di wxWidgets - identico a --kde
--excludefilter=FILTER non usa il FILTER durante l'operazione
-tFILTER, --test=FILTER usa solo i test FILTER specificati con questa opzione
--notranslatefile=FILE legge la lista delle parole intraducibili da FILE (non devono essere tradotte)
--musttranslatefile=FILE legge la lista delle parole traducibili da FILE (devono essere tradotte)
--validcharsfile=FILE legge la lista di tutti i caratteri validi da FILE (dev'essere in UTF-8)

Esempi

Di seguito trovate alcuni esempi che dimostrano l'utilizzo di pofilter:

pofilter --openoffice af af-check

Utilizza le impostazioni predefinite (acceleratori e variabili) per OpenOffice.org. Controlla tutti i file contenuti in af e invia qualsiasi messaggio che genera errore a af-check (creando la cartella se essa non esiste già).

pofilter -t isfuzzy -t untranslated zu zu-check

Esegue solamente i controlli isfuzzy e untranslated. Questo estrarrà tutti i messaggi fuzzy o non tradotti.

pofilter --excludefilter=simplecaps --nofuzzy nso nso-check

Esegue tutti i filtri eccetto simplecaps. Potreste voler utilizzare questa opzione se la vostra lingua non fa uso delle maiuscole all'inizio di ogni nome o se il controllo genera troppi falsi positivi. Esegue inoltre il test solo ai messaggi che non sono marcati come fuzzy. Questa opzione è utile se avete già marcato le stringhe problematiche come fuzzy o se sapete che le stringhe fuzzy sono sicuramente errate.

pofilter --language=fr dir dir-check

Informa pofilter che il controllo avviene su una traduzione francese così da considerare le convenzioni linguistiche in considerazione (come la punteggiatura, la spaziatura, le citazioni, ecc.) Questa opzione disabiliterà i controlli non significativi per la vostra lingua, come il controllo delle maiuscole per lingue che non ne fanno uso.

pofilter --excludefilter=untranslated

Impartisce a pofilter di ignorare le stringhe non tradotte.

pofilter -l

Elenca tutti i controlli disponibili.

Bug

Ci sono alcuni bug marginali nei filtri, principalmente relativi a falsi positivi, casi particolari o miglioramenti della descrizione dell'errore incontrato.